7 consigli ayurvedici contro la cinetosi

martedì, 20 febbraio 2018

7 consigli ayurvedici contro la cinetosi

Ayurveda ha molti rimedi utili in modo da poter godere dei piaceri del viaggio, evitando la cosidetta "cinetosi" *ovvero mal d'auto, mal d'aerei ecc).

Non importa se dobbiamo affronatare una vacanza in famiglia, con gli amici o un viaggio di lavoro; spesso per alcuni di noi non è facile mantenere la calma durante gli spostamenti.

Perché? Perché quando ci spostiamo, che sia in aereo, treno o auto, i nostri corpi si devono muovere più velocemente di quanto la nostra natura ci consenta. Un viaggio interrompe sempre le nostre abitudini ed attività quotidiane e spesso affrontiamo altri fusi orari; tutte queste cose aumentano il vata dosha (energia che controlla il nostro movimento) e ciò ci rende più suscettibili alla disidratazione, all'insonnia, alla digestione, all'ansia, al jet lag, al vuoto, ecc.

Con l'aiuto dell'ayurveda abbiamo un certo numero di antidoti, per poter apprezzare i piaceri del viaggio.

  1. Prova un sedativo naturale
    Un'ora prima dell'inizio del viaggio, si dovrebbe prendere un po' di zenzero e cannella, bere un tè alla menta o il tagar (valeriana indiana). Queste erbe rafforzano l'Agni, il nostro fuoco digestivo, migliorano la circolazione sanguigna e rilassano la mente. Il tagar ha proprietà simili alla melatonina e aiuta a dormire durante i lunghi viaggi. (Non assumerlo se si è alla guida). Basterà mettere 1/4 di cucchiaino di polvere sulla lingua e bere un bicchiere di acqua tiepida. Ripetere questa operazione ogni sei ore se il viaggio è molto lungo.
  2. Per ridurre il jet lag
    Lo sapevate che la luce del sole riduce gli effetti del jet lag? Mettetevi al sole non appena arrivati a destinazione, 20 minuti dovrebbero bastare. Stando al sole, il nostro orologio interno si imposterà sull'ora locale e il Phata Sadhaka stimolerà il cervello, tenendoci svegli e aiutandoci ad adattarci presto all'ora locale. E' consigliato andare a dormire ed alzarsi come al solito, subito dopo l'ora locale. I pisolini aumentano il jet lag, non fateli. Per combattere il fastidio del fuso orario è utile bere un tè. Mettete 1/3 di cucchiaino di erbe ayurvediche Jamatansi, Tagara e Ashwagandha in una tazza, aggiungete acqua calda e lasciate macerare per 10 minuti. bevete questa miscela di erbe per 1/3 giorni, mattino e sera, ridurrete il Vata e gli effetti del jet lag.
  3. Bere molto
    Bere molta acqua, più del solito, durante un viaggio. Si dovrebbe anche evitare di bere bevande come caffè, tè caffeina, alcol e bibite. L'alcol, lo zucchero e la caffeina disidratano e rafforzano il Vata.
  4. Mangiare cibi di terra
    Evitare cibi crudi come insalata, frutta secca, ecc . Mangiare preferibilmente cibi caldi conditi con olio extra vergine. Molto consigliate sono le verdure al vapore con l'aggiunta di aglio, lenticchie, quinoa e zuppe calde. Se non siete vegetariani potete assumere anche pesce o pollo.
  5. Bere latte di mandorla
    Questa bevanda nutriente allevia l'ansia e altri squilibri correlati al Vata. Vi consigliamo di immergere ogni mattina 5 mandorle nell'acqua; la sera andranno sbucciate e mescolate con latte caldo, cardamomo, zafferano ed 1 cucchiaino di zucchero. Se avete la possibilità di utilizzare un frullatore, la bevanda sarà ancora migliore.
  6. Massaggi andare prima di dormire
    Massaggiare delicatamente tutto il corpo (dalla testa ai piedi), con olio di sesamo caldo, quindi fare un bagno caldo e andare a dormire.
  7. Prova Triphala
    Triphala è un rimedio a base di erbe ayurvediche che regola l'intestino e previene la stitichezza. Inoltre calma un jet lag. Inserisci 1/2 cucchiaino di polvere in una tazza di acqua calda e lascialo in infusione per dieci minuti. È possibile rimuovere le erbe prima di bere l'infuso o semplicemente lasciarle sul fondo della tazza.
    Triphala ha sapori diversi tra cui sono percepiti l'amaro e l'acidulo. Questo significa che inizialmente il sapore non sarà gradito, ma non abbandonarlo! Con il passare del tempo il gusto del Triphala sarà meno sgradevole.